Cos’e’ la diplopia? Cosa fare?

La Diplopia, comunemente identificata come visione doppia, è un fenomeno molto fastidioso, il sistema visivo non riesce più a fondere le immagini dei singoli occhi, per cui vediamo sdoppiato.

Può essere di tipo

  • Verticale
  • Orizzontale
  • Oblique

Le cause possono essere di natura

  • refrattiva (correggibili talvolta con semplici occhiali)
  • muscolare
  • neurovascolare quindi strabismi (deviazioni oculari)

Le deviazioni oculari (Strabismi) si possono classificare

  • Esotropia (deviazione interna)
  • Exotropia (deviazione esterna)
  • Ipertropia (deviazione superiore)
  • Ipotropia (deviazione inferiore)

Per prima cosa va stabilita la causa e l’insorgenza. E’ importante la collaborazione di diverse figure professionali, quali l’Oftalmologo per escludere cause di natura organica a carico delle strutture oculari, il Neurologo (soprattutto dopo gli 8-9 anni) per accertamenti a carico delle strutture nervose, l’Ortottista Assistente in Oftalmologia per misurare l’entità della doppia immagine e studiare l’appropriata soluzione per alleviare il sintomo. (utilizzo di lenti prismatiche, bendaggio alternato, Filtri prismatici, occlusori)

L’Ottico Optometrista ha il compito di fornire la migliore soluzione ottica, partecipando in maniera attiva insieme all’ Ortottista ed all’Oftalmologo.

Queste situazioni vanno monitorate, perchè generalmente possono anche risolversi spontaneamente nel giro di sei mesi, l’importante è cercare di stabilirne la causa.

Anche se il nostro sistema visivo non accetta lo sdoppiamento, talvolta non ci si accorge di avere questo problema, perchè entrano in atto dei meccanismi moto-sensoriali che coinvolgono la postura, per cui una posizione anomala del capo annulla o diminuisce notevolmente la visione sdoppiata (trovando in maniera naturale la “null point”), alla lunga però questi meccanismi compensatori possono essere non positivi, in quanto in primo luogo nascondono e ritardano l’analisi del problema e inoltre possono dare posizioni anomale permanenti (PAC).

Oggi esistono mezzi di indagine sofisticati, soluzioni ottiche adeguate ed esteticamente gradevoli; l’importate è rivolgersi alle figure professionali competenti, dato che la collaborazione multidisciplinare è un fattore fondamentale.

La gestione ottica può essere effettuata mediante uso di prismi. Questi possono essere applicati nella lente correttiva e quindi esteticamente invisibili, oppure tramite applicazione di membrana plastica su lente. Sarà poi il professionista a consigliare la migliore soluzione funzionale ed estetica.

Centro ottico dieci decimi, ci troviamo in via Francesco Cilea 277/279 Napoli – Vomero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to top