HOYA ITALIA SI AVVICINA AL LANCIO DELLE LENTI MIYOSMART PER IL CONTROLLO DELLA PROGRESSIONE DELLA MIOPIA NEI BAMBINI

La filiale italiana di Hoya Vision Care, ha annunciato la disponibilità in Italia della lente MiyoSmart con tecnologia DIMS (Defocus Incorporated Multiple Segments) per il controllo della progressione della miopia nei bambini e negli adolescenti, per novembre 2020.

La miopia sta diventando un problema sempre più diffuso, con un’incidenza in costante aumento soprattutto nei paesi asiatici e nella popolazione più giovane. I numeri fanno già parlare di “epidemia di miopia” e l’OMS ha da tempo allertato sulla necessità di adottare misure di prevenzione a livello globale.
I motivi di questa preoccupazione sono da ricercare nel fattore che un occhio con miopia medio alta può portare nel tempo a problematiche anche di importante rilievo.

In risposta a questa emergenza, HOYA Corporation e la prestigiosa Hong Kong Polytechnic University hanno sviluppato un progetto: le lenti per occhiali MiyoSmart; comprovandone l’efficacia grazie ad uno studio clinico randomizzato della durata di due anni a cui hanno partecipato 160 bambini miopi.
I risultati del lavoro clinico sono stati pubblicati nel maggio 2019 sul British Journal of Ophthalmology.

Lo studio ha dimostrato che indossare quotidianamente le lenti MiyoSmart con tecnologia DIMS può rallentare la progressione della miopia e dell’allungamento assiale del bulbo oculare (responsabile del processo) nei bambini affetti da miopia in età scolare (dagli 8 ai 13 anni). Nel 21,5% dei soggetti che hanno partecipato al test, la progressione della miopia si è arrestata completamente.

La lente garantisce standard come resistenza alla rottura, leggerezza, trasparenza,
protezione UV
Potere Centrale e Segmenti circolari paracentrali a defocus miopico

La tecnologia DIMS consiste in una zona ottica centrale di 9mm per correggere l’errore refrattivo nella visione da lontano e segmenti di defocus circolari che la circondano uniformemente, estendendosi fino alla zona semi periferica della lente con una correzione positiva di +3.50D. Questa particolare forma di multifocalità induce un defocus miopico che, come dimostrato da studi preclinici, sarebbe in grado di inibire l’allungamento assiale (responsabile dell’avanzamento del problema), tenendo così sotto controllo la progressione della miopia

MiyoSmart è una lente rivoluzionaria che ha già ottenuto numerosi riconoscimenti tra cui il Grand Prize, il Grand Award e la Medaglia D’Oro alla 46a Esposizione Internazionale delle Invenzioni di Ginevra nell’aprile 2018. Ha una superficie liscia ed è quasi identica ad una normale lente monofocale. Ciò consente al giovane paziente di poter indossare l’occhiale con la lente Miyosmart quotidianamente e con semplicità di utilizzo, senza alcuna penalizzazione dal punto di vista estetico.

Come afferma Maurizio Veroli, AD di HOYA Italia, si è a conoscenza dell’entità del problema e si è orgogliosi di questa grande innovazione che contribuirà a migliorare la vita delle persone aiutando a ridurre la progressione della miopia.

In ottobre 2020, i medici oculisti, ortottisti ed ottici potranno partecipare ad un importante evento formativo online organizzato e tenuto da HOYA, in cui verranno illustrati i risultati degli studi, le caratteristiche ottiche della lente, le indicazioni e le metodologie di prescrizione. L’evento prevede la possibilità di ricevere crediti formativi ECM tramite FAD.

Come centro ottico dieci decimi Cilea siamo orgogliosi di partecipare a questa importante formazione e di essere tra i primi a credere in questa importante innovazione.

Se vuoi ulteriori informazioni contattaci, segui il link https://www.diecidecimi.org/it/contatti.aspx oppure al numero 0812390281

Guarda il video sul nostro canale You Tube dieci decimi

Iscriviti sul nostro canale

Siamo a Napoli – Vomero in via Francesco Cilea 277/279

Dolori alla schiena in ufficio?

E’ la prestazione visiva una delle cause più frequenti dei fastidi muscolo-tensivi che si hanno in seguito all’attività lavorativa.

La stanchezza se protratta influisce anche sulle nostre prestazioni cognitive; in pratica vediamo male e processiamo in maniera anche non corretta le informazioni che ci scorrono davanti.

Soprattutto se la nostra occupazione ha delle responsabilità importanti, dovremmo sottoporci a controlli frequenti presso operatori specializzati

  • Ortottista ed Assistente in Oftalmologia
  • Oftalmologo
  • Ottico Optometrista

I motivi di questi controlli frequenti riguardano

  • La valutazione della visione binoculare del lavoratore
  • La sua efficienza accomodativa per vicino
  • La sua capacità di utilizzarla per tempi prolungati senza influire in maniera negativa sulle attività cognitivo-posturali.

La geometria delle lenti è uno degli aspetti che va valutato, inoltre vi sono anche dei fattori che possono aiutare

  • Lenti fotocromatiche
  • Lenti alla Lutina con taglio UV420
  • Lenti con protezione della luce blu
  • Lenti dinamiche

L’interazione con un centro ottico di prossimità competente e specializzato come dieci decimi Cilea saprà dare il miglior supporto visivo ideale per il tipo di attività svolta.

Prenota una consulenza compila il format su https://www.diecidecimi.org/it/contatti.aspx

Cos’e’ la diplopia? Cosa fare?

La Diplopia, comunemente identificata come visione doppia, è un fenomeno molto fastidioso, il sistema visivo non riesce più a fondere le immagini dei singoli occhi, per cui vediamo sdoppiato.

Può essere di tipo

  • Verticale
  • Orizzontale
  • Oblique

Le cause possono essere di natura

  • refrattiva (correggibili talvolta con semplici occhiali)
  • muscolare
  • neurovascolare quindi strabismi (deviazioni oculari)

Le deviazioni oculari (Strabismi) si possono classificare

  • Esotropia (deviazione interna)
  • Exotropia (deviazione esterna)
  • Ipertropia (deviazione superiore)
  • Ipotropia (deviazione inferiore)

Per prima cosa va stabilita la causa e l’insorgenza. E’ importante la collaborazione di diverse figure professionali, quali l’Oftalmologo per escludere cause di natura organica a carico delle strutture oculari, il Neurologo (soprattutto dopo gli 8-9 anni) per accertamenti a carico delle strutture nervose, l’Ortottista Assistente in Oftalmologia per misurare l’entità della doppia immagine e studiare l’appropriata soluzione per alleviare il sintomo. (utilizzo di lenti prismatiche, bendaggio alternato, Filtri prismatici, occlusori)

L’Ottico Optometrista ha il compito di fornire la migliore soluzione ottica, partecipando in maniera attiva insieme all’ Ortottista ed all’Oftalmologo.

Queste situazioni vanno monitorate, perchè generalmente possono anche risolversi spontaneamente nel giro di sei mesi, l’importante è cercare di stabilirne la causa.

Anche se il nostro sistema visivo non accetta lo sdoppiamento, talvolta non ci si accorge di avere questo problema, perchè entrano in atto dei meccanismi moto-sensoriali che coinvolgono la postura, per cui una posizione anomala del capo annulla o diminuisce notevolmente la visione sdoppiata (trovando in maniera naturale la “null point”), alla lunga però questi meccanismi compensatori possono essere non positivi, in quanto in primo luogo nascondono e ritardano l’analisi del problema e inoltre possono dare posizioni anomale permanenti (PAC).

Oggi esistono mezzi di indagine sofisticati, soluzioni ottiche adeguate ed esteticamente gradevoli; l’importate è rivolgersi alle figure professionali competenti, dato che la collaborazione multidisciplinare è un fattore fondamentale.

La gestione ottica può essere effettuata mediante uso di prismi. Questi possono essere applicati nella lente correttiva e quindi esteticamente invisibili, oppure tramite applicazione di membrana plastica su lente. Sarà poi il professionista a consigliare la migliore soluzione funzionale ed estetica.

Centro ottico dieci decimi, ci troviamo in via Francesco Cilea 277/279 Napoli – Vomero

L’importanza del centro ottico di prossimita’

in Italia siamo tra i primi in Europa ed anche nel mondo a conservare l’identità dell’Ottico di quartiere.

Nell’Equipe vi sono dei professionisti di benessere visivo, persone qualificate che aiutano a trovare soluzioni e che si aggiornano continuamente sulle novità e sui servizi migliori da offrire alla propria clientela.

Questo è dovuto dal fattore che il cliente entra in un contesto familiare, dove vengono prese a cuore le sue esigenze visive e si lavora in tal senso, e con i giusti obbiettivi.

La scelta del centro, deve essere studiata ed orientata verso quei luoghi che possono garantire standard come Qualità, Competenza ed Assistenza al cliente.
Banalizzare questi concetti potrebbe portare ad errori di valutazione, a rincorrere semplicemente un’offerta, a perdere di vista le reali necessità.
Per cui, “se hai problemi visivi, rivolgiti ad un Centro ottico di prossimità che abbia i giusti requisiti”.

Siamo in Via Francesco Cilea 277/279 al Vomero Napoli

Go to top